"ALLA CORTE DI MARIA ANTONIETTA...TUTTA UN' ALTRA STORIA"

(di Elisabetta Molteni)



L'opera può essere presentato sotto forma di spettacolo teatrale in atto unico, oppure in cena con delitto.

Nota di Giuseppe Leone (critico letterario).

È proprio lei, Maria Antonietta di Francia, ma con un’altra storia. Non quella che tutti conosciamo: la Regina sposa di Luigi XVI ghigliottinata il 16 ottobre 1793 nell’epoca della Rivoluzione.
“Se Pirro non fosse caduto ad Argo per mano d’una vecchiaccia – si domandava James Joyce - o se Giulio Cesare non fosse stato ucciso a coltellate... Cose che non si possono abolire col pensiero. Il tempo li ha segnati col suo marchio, e in ceppi dimorano nel luogo delle infinite possibilità che esse hanno estromesso. Ma possono essere state possibili dato che non furono mai? O fu possibile solo ciò che avvenne?” (Ulisse).
Elisabetta Molteni di Maria Antonietta ci racconta, dunque, un’altra storia, una fra “tante altre infinite possibilità estromesse dalla arbitraria arroganza dei fatti accaduti”, avrebbe aggiunto il grande Carmelo Bene; una storia mai raccontata, prima d’ora, che la giovane attrice-autrice lecchese esibisce con sbrigliata fantasia e disinvolta naturalezza. (Giuseppe Leone)

2012 © Compagnia del Lago - Associazione Culturale Lecco
C.F. 92058760130 - eMail: info@compagniadellago.org Tel. 392.6080058

Con il Patrocinio di